• Pianoforte
  • Intermediate Foundation
  • Secondo Grado
  • Prescolare
  • Carattere

IL METODO PIGATO CONTEMPORARY

 

 

Alla base del metodo Pigato Contemporary troviamo una profonda ricerca nell’ambito del movimento che, sfruttando al massimo la conoscenza della danza classica, mira a restituire un linguaggio denso di elementi adatti alla comprensione della danza contemporanea. 

Dall’elaborazione, modifica, rivoluzione, ed evoluzione della danza classica emergono nuovi paradigmi d’ingresso al movimento, che derivano in parte dalla fusione di più tecniche contemporanee, in parte dalla personale sperimentazione compiuta da Stefania Pigato. 

Lo studio del metodo conduce ad appropriarsi di uno stile spontaneo e fluido, basato su un movimento continuo ma scattante, veloce e ricco di virtuosismi naturali, in cui la tecnica si pone al servizio di codici nuovi. 

Nella metodologia niente è lasciato all’improvvisazione. Ciascun passaggio/elemento o codice si esprime attraverso specifici esercizi in progress e la tecnica, anche se produce un movimento fluido e leggero, è supportata da un’approfondita opera concettuale di analisi.

Al metodo in se stesso si affianca il lavoro coreografico, articolato sui diversi gradi di difficoltà di volta in volta superati nella metodologia. Il repertorio coreografico prevede studi di assoli, passi a due o composizioni di gruppo.  Ogni coreografia abbraccia un determinato messaggio comunicativo, supportato da una drammaturgia che sviluppa il tema di lavoro prescelto. 

L’insieme della metodologia – che contempla tecnica, Contact improvvisation, partnering e coreografia - consegna chiari e forti valori tecnici, stilistici, espressivi, creativi. 

La didattica del metodo Pigato Contemporary si articola in più lezioni, volta per volta più impegnative per livello e difficoltà, seguendo uno schema di progressione codificato. Le lezioni si svolgono al “centro” senza l’ausilio della sbarra, integrando più fronti e piani di lavoro, e sono strutturate su una serie di esercizi, diagonali, variazioni, contatti corporei, elementi di partnering, studi di percorsi coreografici che prevedono l’apprendimento di assoli, passi a due, composizioni coreografiche .

sostengono il nostro lavoro

  • ld
  • bms
  • cfo
  • erica
  • frisanco
  • generali
  • ideeperpremiare
  • isolgamma
  • mattivi
  • peruzzi
  • rotonda
  • ruffo
  • zampedri

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Cookie Policy